Birra ambrata artigianale

La birra ambrata artigianale, col suo colore ramato chiaro, è unica nel suo genere, arricchita da malto ambrato e una base di caramello che la rende armoniosamente equilibrata e invitante. Perfetta gustata da sola e con menu di carne, formaggi e frutta secca

Birra ambrata artigianale, gusto unico e poliedrico

Ecco la birra ambrata artigianale: non propriamente chiara, non decisamente scura, unica nel suo genere, è arricchita da malto ambrato e una base di caramello che la rende armoniosamente equilibrata e invitante con la sua colorazione quasi ramata.

È generalmente conosciuta come birra americana, vista l’assenza di tracce che facciano risalire la sua ricetta alla tradizione birraia europea e considerata l’ampissima diffusione in tutta la costa occidentale statunitense. Da qui il suo appellativo di “west coast beer”e la sua immagine associata a un’idea di libertà e scoperta. 

Intriga palati esplorartori e amanti viaggiatori, segna momenti unici trascorsi in speciale compagnia e attimi densi di energia. 

Forse un po’ ibrida, ma decisamente poliedrica, la birra ambrata è la giusta via di mezzo tra le birre di malto e luppolo. Corpo medio e finale secco la rendono saporita gustata da sola e ottima da accompagnare a piatti di carne, grazie al suo aroma discreto. Compagna ideale di barbecue estivi o arrosti nella stagione fredda, crea combinazioni coinvolgenti anche abbinata a formaggi e piatti a base di frutta secca. Per i più audaci, vale la pena provarla con tante insolite ricette australiane tra cui bistecca o salsicce di canguro!

La maltazione delicata in alcuni casi arriva a nascondere l’aroma del luppolo ed esalta la leggera presenza di caramello. Qui risiede la maestria della lavorazione artigianale che lascia al mastro birraio la facoltà di creare sapori unici aggiungendo la perfetta dose di luppolo nel bollitore o di luppolare la birra a secco.

Perfetta se servita fresca. La temperatura troppo bassa impedisce all’effluvio dei suoi aromi di sprigionarsi tra gusto e olfatto. La giusta temperatura esalta le note maltate della birra artigianale ambrata insieme a tutto il suo succedersi di toni. Da gustare in casa in un momento di relax, nel piacere della buona compagnia o in momenti liberi all’aperto, magari sulla spiaggia o in mezzo alla natura, ma senza mai trascurare il bicchiere adatto. Il tradizionale boccale da pinta è il suo calice ideale o, in alternativa, un bicchiere in vetro più spesso per mantenerla fresca più a lungo, sorseggiandola nella calura estiva.

La birra ambrata di lavorazione artigianale, come abbiamo detto, si declina in un’ampia varietà. Ottenuta da una miscela di malti prevalentemente scuri a cui talvolta viene aggiunto in lavorazione lo zucchero candito, ha bassa fermentazione e il suo colore varia dal ramato chiaro fino quasi al bronzo. Il suo profumo, che oscilla tra la calda frutta secca e i freschi frutti tropicali, varia notevolmente da un tipo all’altro, in una varietà tra IPA, Imperial e American IPA, Neipa, APA, Lager, Bitter, Fruit Beer e molte altre da scoprire pagina per pagina, compresa una selezione gluten free e con gradazioni molto differenti tutte da assaggiare.