Che birra stai cercando?

Cerca per

Something Old, Something New, Something for the Jurassic Experience…

Something Old, Something New, Something for the Jurassic Experience…

È passato quasi un anno da quando il nostro sito ha visto la luce, vediamo di fare il punto della situazione e di parlare un po’ dell’attuale catalogo!

Qualcosa di nuovo:

Da Glasgow (precisamente dal distretto di Yoker) sono arrivate le nuove lattine di Overtone Brewing Co, giovanissimo birrificio scozzese (fondato appena due anni fa) che ci propone una Pale Ale molto citrica (la Pale Simcoe), una NEIPA strapiena di frutta tropicale (la Weegie NEIPA) ed un’altra Pale Ale (la Olicana) basata su nuovi luppoli sviluppati dalla British Hop Association.

Qualcos’altro di nuovo:

Dall’Olanda, e più precisamente da Haarlem, un altro po’ di freschissime lattine dalla grafica accattivante, figlie del filone citazionista musical/cinematografico che tanto piace ai ragazzi di Uiltje: la Hop Me Baby One More Time, fruttatissima NEIPA ispirata dalla celeberrima canzone di Britney Spears, la El Patron, Imperial IPA dai sapori di melone e frutti tropicali che strizza l’occhio alla serie “Narcos”, la Man in Black, Black IPA che dondola fra caffè, liquirizia e limone, dedicata a Johnny Cash e la Let’s Put the S In Simcoe (spoiler alert: c’è davvero UN SACCO DI SIMCOE), dedicata ai Kiss.

Qualcosa di vecchio e qualcosa di nuovo:

Torniamo in Inghilterra, a Londra, per parlare del nuovo rifornimento inviatoci dai simpaticissimi ragazzi del birrificio Gipsy Hill: rientrano in catalogo le amatissime (e non lo dico per scherzare, ce le avete finite in un attimo) Metro ed Hepcat, rispettivamente una NEIPA con luppoli Ekuanot, Citra ed Idaho 7 la prima, ed una Session IPA con Mosaic, Citra, Ekuanot e Motueka la seconda. 

Arriva l’estate, non avete voglia di luppolo?

Sempre da Gipsy Hill sono arrivate anche un paio di novità: la Ranger e la Shifter. La prima è un’APA fruttata e citrica, prodotta con Calypso, Simcoe e Magnum, la seconda una IPA moooolto in stile statunitense fermentata con le “Grandi C” del luppolo: Centennial, Citra, Columbus e Cascade.

Qualcosa di vecchio:

Grandi ritorni, sempre dall’Inghilterra, anche da parte del birrificio Buxton!

Abbiamo nuovamente la Moor Top, classicissima Pale Ale inglese strapiena di Chinook (ma di questa ci shottate le scorte appena rientra in magazzino, quindi se ne volete un po’ datevi una mossa), la tagliente Axe^X, un’altra bomba di luppolo che pare abbiate apprezzato molto e la SPA, rilassante Pale Ale citrica e fruttata, che è ottima per lavarsi via di dosso la noia della quarantena!

Inoltre anche qualcosina di nuovo, abbiamo infatti una piccola scorta di Low Tor, una Session Red IPA prodotta con più malti di quanti ne possiate contare sulle dita di una mano (infatti ne ha sei), che con le sue note di pino, caramello e resina saprà certamente rinfrancarvi dopo l’ennesima videocall col vostro capo!

Qualcosa di Giurassico:

Qui torniamo indietro di un annetto, alla fondazione del nostro beershop online, quando arrivavano i primi carichi di lattine di Lervig, dalla Norvegia.

Sono infatti tornate finalmente in stock la Liquid Sex Robot, NEIPA apprezzatissima da chi ama fare le zozzerie con gli androidi, la Perler For Svin, NEIPA che ci ha fatto capire come i Porci apprezzino più le Perle delle Ghiande, e la Lucky Jack, classico intramontabile del birrificio, altro prodotto che praticamente va esaurito appena arriva (anzi, mi dicono dalla regia che già non ce n’è quasi più).

Piccola chicca sul finale: il buon Mike di Lervig ci ha mandato anche un po’ di Human Nature, la nuova freschissima Gose a base di Guava di recente produzione.

Insomma, i birrifici producono a rilento, i distributori non hanno quasi più nulla in magazzino, ma noi ci siamo impegnati per riportare sui nostri scaffali (ed eventualmente nelle vostre cantine) un po’ di allettanti novità e di classici inossidabili per alleviare le pene della reclusione forzata che ci ha colpito.

Date un’occhiata al catalogo, non rimarrete delusi!