Che birra stai cercando?

Cerca per

Ecco l’elenco delle migliori birre artigianali

Ecco l’elenco delle migliori birre artigianali

Perché un elenco delle migliori birre artigianali? Prova a rispondere a queste domande. Quante birre artigianali esistono al mondo? E quali sono le migliori? Fra birre artigianali rosse, bionde, ambrate, scure, belga, tedesche, italiane, neozelandesi, al lampone, alle castagne e via dicendo la scelta è davvero ardua.

Ti ci vorranno anni, ma che dico decenni e decenni, per assaggiarle tutte e decidere quali sono le migliori birre artigianali. Intanto puoi partire dalla selezione fatta per te dai nostri esperti. Ti porterà in giro per il globo terracqueo e ti sarà certamente utile per avere il termine di paragone perfetto per poi stilare la tua personale classifica. Pronto? Si parte!

Landlord Timothy Taylor

La Landlord della Timothy Taylor è una birra artigianale in perfetto stile inglese prodotta nel cuore del Regno Unito sin dalla metà dell’800. Anzi, è la birra inglese per eccellenza: leggera e beverina, una bottiglia tira l’altra.

Ti consigliamo di assaggiare sia la versione scura che quella ambrata: due sorelle tra le quali ti sarà difficile scegliere.

La Timothy Taylor’s Landlord ambrata è una English Pale Ale leggermente amara e dagli aromi luppolati che si è aggiudicata numerosi premi.  È la sorella allegra e frizzante dai capelli ramati. Timothy Taylor’s Landlord scura ha un’anima più scura e profonda. È una English Ale dolce, morbida e corposa, dai sentori agrumati e freschi perfettamente bilanciati con aromi di tostatura capaci di richiamare il cioccolato. È la più giovane delle Landord, ma questa mora non ha nulla da invidiare alla sorella maggiore.

Ti sfido a decidere quale delle Landlord è la migliore perchè, così simili eppure così diverse, sanno farsi amare allo stesso modo.

Oude Tart The Bruery Terreux

Con la Oude Tart di The Bruery Terreux facciamo un salto oltreoceano, negli Stati Uniti. In America si faceva una gran fatica a trovare una birra artigianale in pieno stile Flemish Red Ale. The Bruery così ha deciso di produrre delle sour di ispirazione fiamminga con ingredient americani. Come fare per regalare acidità a queste birre artigianali? Con l’invecchiamento in botte e con qualche ingrediente speciale. Nascono così la Oude Tart Reserve e la Oude Tart Raspberries, due versioni della stessa grande birra artigianale.

La Riserva è un blend del 2018 invecchiato in botti di quercia che al naso presenta sentori acidi e fruttati, confermati al palato sin dal primo sorso. La Raspberries viene fatta maturare in botti di vino rosso californiano e nell’ultima fase di fermentazione vengono aggiunti I lamponi. Tutto questo le conferisce aromi e sapori acidi e fruttati. Assaggiale e facci sapere quale secondo te è la migliore birra artigianale tra le due.

Supersonic Lervig

Torniamo nel vecchio continente e più precisamente in Norvegia, a Stavager. In questo luogo incantato nasce la Supersonic del birrificio Lervig Aktiebryggeri, una birra artigianale Imperial Ipa ambrata e torbida.

Come tutte le birre di questo tipo, la Supersonic è una birra beverina e forte allo stesso tempo dal retrogusto amaro. La schiuma è persistente e al naso regala aromi di frutta tropicale, mentre al palate è una birra morbida e, nonostante il suo 8,5% di gradazione, il sapore dell’alcol non si fa sentire. Ma cos’è che dà una marcia in più a questa birra artiginale da renderla addirittura “supersonica”? Degli ingredienti speciali: grano e avena in gran quantità e la selezione di luppoli Simcoe, Amarillo e tantissimo Citra.

Assaggiala. Siamo sicuri che grazie alle sue caratteristiche organolettiche così uniche dalla Norvegia arriverai nello spazio per poi tornare sulla Terra e la Supersonic finirà dritta nella tua personale classifica delle migliori birre artigianali.

Manchester Bitter Marble Beers

Torniamo in Inghilterra per scolarci una bella lattina di Manchester Bitter della Marble Beers. Andiamo nel cuore di Manchester all’interno del famoso Marble Arch, dove viene prodotta questa birra artigianale ambrata e amara dall’animo inglese e dalla luppolatura in stile americano. Siamo nel quartiere di Angel Meadow, il sobborgo più selvaggio della Gran Bretagna vittoriana. E qui non poteva che nascere una bevanda altrettanto selvaggia e caratteristica.

Stiamo parlando di una birra artigianale robusta prodotta con un mix di malti: l’Extra Palee, l’ambrato Munich e alcuni malti speciali. Al naso offre aromi maltati, floreali e agrumati, mentre in bocca i sapori sono più sfuggenti. Sul finale si presenta secca con un retrogusto leggermente amaro e richiama i sentori  floreali e di agrumi.

La Manchester Bitter entrerà nel tuo cuore (e nella lista delle tue birre artigianali preferite) grazie ai suoi ammalianti riflessi dorati e al suo sapore equilibrato e seducente. Se è la birra preferita dai tifosi del Manchester United, ci sarà un perchè!

Caractère Rouge Rodenbach

La Caractère Rouge di Rodenbach è una birra in edizione limitata pluripremiata prodotta in Belgio. Creata dall’estro dello chef stellato Viki Geunes appositamente per la Rodenbach, questa birra artigianale è una Flanders Red ALE acidula realizzata in modo speciale con ingredienti davvero particolari. Si parte da una base di Rodenbach che viene fatta maturare per due anni in botti di rovere in cui per sei mesi vengono aggiunti lamponi, ciliegie e mirtilli. Dopo la macerazione, al birra viene imbottigliata e fermenta nuovamente.

Versa la Caractère Rouge nel bicchiere e verrai rapito dal suo colore rosso rubino dai riflessi rosati. Avvicinala al naso e sarai pervaso da aromi di frutti rossi e fiori. Bevine un sorso e sarai completamente ammaliato dai suoi sapori complessi, intensi, leggermente aspri e fruttati di lamponi e ciliegie. Non potrai fare a mano di eleggere questa birra la regina del tuo personalissimo elenco delle migliori birre artigianali.

E dopo questo giro del mondo alla ricerca della birra perfetta, è arrivato il momento di sedersi comodamente in poltrona insieme agli amici e stappare una di queste birre. Cheers!